Serie B2 femminile, dalla quasi vittoria di Rivarolo alla rimonta di Lessona

Serie B2 femminile, le immagini di Rivarolo-Lessona (foto Fb Finimpianti Rivarolo Volley)Serie B2 femminile, le immagini di Rivarolo-Lessona (foto Fb Finimpianti Rivarolo Volley)

Un urlo strozzato in gola per Rivarolo, il grande recupero di una partita che sembrava ormai persa per Lessona. Uno dei match più interessanti, folli ed emozionanti della sesta giornata di Serie B2 femminile è sicuramente stato quello tra Tarabusi e Bonprix TeamVolley. Al Polisportivo di Rivarolo Canavese vincono gli ospiti al tie braek 2-3 (25-21; 25-16; 23-25; 27-29; 11-15).

Entrambe le squadre andavano alla ricerca dei primi punti stagionali. Inizia meglio, decisamente meglio la squadra di casa che nei primi due set sfiora in entrambi i casi la doppia cifra di vantaggio. Nel primo c’è la reazione di Lessona che si porta anche a -1, ma troppo tardi e Rivarolo si aggiudica i primi due set e quindi anche il primo punto di quest’anno.

Il coach delle ospiti, Fabrizio Preziosa, cambia molto nel terzo set ed il match prende i binari che conducono al successo delle biellesi con un comunque sudato 23-25. Ma il momento decisivo è un altro. Nel quarto set Rivarolo ha due match point sul 24-22. Il primo viene annullato, ma la battuta ospite del secondo viene chiamata out. Padrone di casa che esultano per la vittoria e i tre punti, ma le ospiti non ci stanno. La palla era dentro e dopo qualche istante di colloquio tra i due arbitri la decisione viene sovvertita. Si va sul 24 pari e ai vantaggi vince la Bonprix TeamVolley 27-29. Il tie break va ancora alle ospiti che chiudono il match sull’11-15 e conquistano i loro primi due punti in classifica.

Sul sito del Bonprix TeamVolley sono riportate le parole di coach Preziosa al termine del match.

Queste la parole di coach Preziosa

“Finalmente ce l’abbiamo fatta! Per prima cosa abbiamo sbloccato la classifica, poi è arrivata anche la prima vittoria . La partita possiamo definirla un viaggio all’inferno e ritorno perché sotto 2-0 a casa loro sembrava che le cose dovessero andare diversamente. Ci voleva, perché l’ennesima sconfitta sarebbe stata una mazzata troppo pesante. Dal punto di vista psicologico questa vittoria per noi vuol dire tanto: ci permette di respirare un attimo e di recuperare un po’ di fiducia nei nostri mezzi, anche per come è maturata. In rimonta e con l’aiuto di tutta la squadra. Ora ci godiamo questo risultato, le ragazze se lo meritano, ma poi dobbiamo immediatamente tornare con la testa al lavoro, per capire che da questo momento in poi dovremo essere in grado di mettere insieme le due fasi, quella agonistica e quella tecnica. Non possiamo prescindere né da una né dall’altra, per esaltarci abbiamo bisogno di entrambe le componenti. Speriamo che questi due punti diano la giusta continuità al lavoro settimanale in palestra durante. Da lì dobbiamo ripartire per risolvere i problemi tecnici che sono venuti fuori anche stasera, e che non vogliamo di certo nasconderci”.

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *