8 Giugno 2023
Corzetto, Malosti e Giuffrida dell'Accademia Torino

Corzetto, Malosti e Giuffrida dell'Accademia Torino

Tre punti d’oro per l’Accademia Torino di Paolo Iagatta che al CUS di via Milano a Grugliasco supera 4-1 un rimaneggiato Racco di Sergio Saimandi. Le granata riprendono la marcia verso i playoff uscendo alla distanza. Al vantaggio iniziale di Matilde Corzetto ha risposto Sabrina Corona nel recupero del primo tempo. Nella ripresa il tiro cross di Martina Massara ha riportato davanti l’Accademia che poi ha affondato il colpo con la doppietta personale di Corzetto e il rigore di Giorgia Testa. Ora le granata avranno il Musiello Saluzzo in casa e la Rivese per provare a chiudere al meglio il girone di andata. Il Racco ospiterà la Rivese e andrà a Piossasco con l’obiettivo di terminare con altri punti per il morale della squadra.

Primo tempo

Dopo due fiammate sulla sinistra di Giuffrida, la prima conclusione in porta è delle ospiti. Primo tiro di Chiara Mandrile che impegna Monica Malosti a salvare in angolo. La stessa Mandrile ci va troppo morbida su un calcio di punizione dal limite dell’area che si spegne lentamente sul fondo.

Fuorigioco di Federica Camporelli sul lancio di Massa Bova che era passato tra le maglie del Racco. La numero 7 fermata in fuorigioco quando era a tu per tu con Fazzari. Ma non passano nemmeno 30 secondi che l’Accademia si porta in vantaggio. Altro lancio lungo e questa volta c’è Matilde Corzetto in posizione buona, la 10 alza il pallone dove Fazzari non po’ più intervenire e insacca l’1-0.

Ci prova poi Giulia Giuffrida dalla distanza, ma Fazzari vola a salvare in angolo. Brivido quando Malosti esce coi tempi giusti ad anticipare Sabrina Corona, meno bene il rinvio con il pallone che si impenna ma Abrate ci prova ad andare subito di testa con la sfera che torna docile tra le mani della numero uno granata. Racco non arrendevole con Corona che la mette in mezzo e Lucia Casella salva in angolo rischiando anche un po’ l’autorete.

L’Accademia Torino si riporta avanti con il tiro dalla distanza di Giorgia Testa, Fazzari non trattiene ma sulla ribattuta Camporelli è disturbata dall’intervento di Camilla Vallero. Giuffrida che quando trova uno spiraglio va subito al tiro, al 22’ una sua conclusione non scende di poco. Poi è Abrate a fermare in scivolata Camporelli, il pallone arriva a Giuffrida che calcia subito ma debole e impreciso. Dopo 25 minuti giocati a buoni ritmi, la partita cala d’intensità.

Calcio di punizione di Vallero da quasi metà campo che rimbalza pericolosamente in area prima di arrivare a Malosti. Fazzari vola sulla conclusione dalla distanza di Giuffrida. Poi altra punizione, questa volta da posizione migliore e centrale, troppo telefonata di Corona che finisce tra le braccia di Malosti. Ancora un calcio di punizione, questa volta dell’Accademia: non scende il tentativo di Massa Bova. A tempo ormai scaduto arriva il pareggio del Racco. Palla a Malosti che calcia addosso a Stefania Olivo brava ad andare in pressione. Il pallone arriva a Corona che segna con Malosti che riesce solo a toccare di piede.

Secondo tempo

Benso entra in campo al posto di Beltramino. La ripresa si apre con Sabrina Corona sulla destra che si libera di Casella ma poi calcia troppo centrale su Malosti. Dall’altra parte Corzetto non riesce a ribadire in rete di testa da ottima posizione sugli sviluppi di un calcio di punizione. Le granata tornano davanti poco prima del quarto d’ora. Il cross di Martina Massara si trasforma in un tiro in porta dalla traiettoria che beffa Martina Fazzari sul primo palo: 2-1 Accademia.

Il Racco risponde con calcio di punizione di Gisella Parola che termina a lato. Occasionissima sull’altro lato dove Giuffrida non concretizza un contropiede mettendo fuori a tu per tu con Fazzari. Il duello si ripete poco dopo con l’estremo difensore racconigese che di piede devia in angolo la conclusione della 19 granata. In mezzo triplo cambio per l’Accademia con Tarditi, Zofrea e Orlandin a prendere il posto di Camporelli, Massa Bova e Sigismondi. Ingressi scaglionati per il Racco che mette dentro Bertola e Vassallo (di solito portiere) al posto di Abrate e Busso.

Il terzo gol dell’Accademia arriva poco prima della mezz’ora con Fazzari ancora bravissima a dire di no a Giuffrida, ma sulla ribattuta si avventa Corzetto che insacca. La numero 10 segna e lascia il posto Vanessa Ciuro. Orlandin viene atterrata in area e l’arbitro Francia assegna il calcio di rigore che Giorgia Testa trasforma. Giorgia Testa si fa vedere subito dopo con un tiro dalla distanza che non finisce lontano dalla porta difesa da Fazzari. L’Accademia conclude all’attacco: Fazzari fa suo il tiro di Ciuro. Gol annullato a Tarditi per fuorigioco, Parola prende due ammonizioni nel giro di un minuto. Sono gli ultimi due episodi del match. All’Accademia i tre punti, il Racco torna a casa ancora con una buona prestazione almeno nella prima ora.

IL TABELLINO

ACCADEMIA TORINO – RACCO   4-1

RETI: 11’ Corzetto (A) 47’ pt Corona (R), 14’ st Massara (A), 29’ st Corzetto (A) 33’ st rig. Testa (A).
ACCADEMIA TORINO: Malosti, Casella, Massara, Massa Bova (16’ st Zofrea), Turrini, Camporelli (16’ st Tarditi), Martullo, Sigismondi (16’ st Orlandin). Giuffrida (35′ st Soleti), Corzetto (30’st Ciuro), Testa. A disp. Liguori, Pavesio. All. Iagatta. Dir. Cavallo-Pela.
RACCO: Fazzari, Abrate (23′ st Bertola), Bertinetto, Beltramino (1’ st Benso), Busso (25′ st Vassallo), Corona, Mandrile, Olivo, Parola, Testa (33′ st Giaretti), Vallero. A disp. Ravera, Rolfo, Pace. All. Saimandi. Dir.Testa
ARBITRO: Francia di Torino
AMMONITE: Giuffrida (A), Saimandi (R), Parola (R).
ESPULSA: Parola (R).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *