Post Juventus-Lione, Montemurro: “Squadra in crescita, ma serve continuità”

Joe Montemurro, tecnico della Juventus Women dal 2021 (foto instagram pepemontemurro)Joe Montemurro, tecnico della Juventus Women dal 2021 (foto instagram pepemontemurro)

È un Joe Montemurro non completamente soddisfatto quello che si presenta ai microfoni nel post Juventus-Lione. La sua Juve ha giocato una buona partita ma c’è spazio anche per qualche rammarico. Perché va bene dire che le bianconere se la sono giocata alla pari, ma la maturità messa in campo poteva portare anche qualcosa di più nei momenti di debolezza del Lione.

Così il tecnico nel post gara: “In questa partita ho visto una Juve che ha fatto degli sbagli tecnici, ha cambiato un po’ la continuità della gara. Io chiedo di essere a questo livello, di avere quella continuità tecnica che abbiamo nei primi dieci minuti del primo tempo, gli ultimi dieci del primo e i primi venti del secondo. Abbiamo trovato spazi, abbiamo visto una squadra importante ma facciamo ancora degli errori che dobbiamo evitare se vogliamo stare a questo livello”.

Ci sono comunque diverse cose che ancora vanno migliorate e questo il tecnico Montemurro lo sa bene: “Va raddrizzata la mira, lavoriamo tantissimo sulle uscite, dobbiamo trovare gli spazi e le posizioni giuste. In allenamento facciamo tanti tiri in porta ma manca forse la precisione e la continuità nei passaggi semplici. A questo livello dobbiamo trovarla, mi dispiace perché abbiamo visto a tratti una squadra in grande crescita e molto vicina agli altri ma ora serve continuità”.

Il cammino in Champions è ancora molto lungo: “Questo girone sicuramente non avrà una squadra che prenderà tutti i punti a disposizione. Dobbiamo essere i migliori, ora abbiamo quattro punti, non so cosa facciano Arsenal e Zurigo. Ce ne sono ancora 12, cerchiamo di fare tutto il possibile per superare il turno. Lo Stadium deve rimanere il nostro fortino, dobbiamo far capire che chi viene qua non può uscire a punteggio pieno”.

Una delle migliori in campo è stata certamente la canadese Grosso: “Julia sta imparando tantissimo ad ogni partita, ha un’influenza importante sulle gare ed è importante per noi che vogliamo palleggiare a centrocampo e cercare soluzioni, lei si mette sempre in posizione. L’Arsenal? ha qualità diverse dal Lione, hanno sei giocatrici davanti, due blocchi da tre che pressano per la maggior parte del tempo, una forza diversa dal Lione. Le francesi cercano di trovare l’imbucata o la situazione, l’Arsenal è più di forza, sono due squadre diverse ma molto forti”.

Giocare allo Stadium è un fattore importante per Montemurro: “Giocare qui è un privilegio. I commenti li sento dai tifosi che vengono a vedere una squadra con molto orgoglio e per divertirsi. L’effetto mi piace, voglio che continui”.

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *