Verso Zurigo-Juventus, Montemurro: “Essere noi stesse e controllare la gara”

Joe Montemurro prepara la sfida contro lo Zurigo (foto Instagram pepemontemurro)Joe Montemurro (foto Instagram pepemontemurro)

La Juventus Women è pronta ad affrontare la sua prima partita del girone di Champions League in quel di Zurigo. L’avversaria sulla carta è la più debole del girone, ma giocare in Svizzera non è assolutamente facile. Il tecnico Joe Montemurro ha parlato del momento della squadra e anche del calendario fitto che aspetta le Women.

“Il morale è alto. Siamo concentrate sulle partite da affrontare – esordisce Montemurro -. Quella di Zurigo è una di queste. Siamo contenti di essere qui e dovremo fare di tutto per ottenere un buon risultato. I ritmi sono forsennati, dobbiamo dirlo. Non abbiamo avuto molto tempo per recuperare dopo la partita contro la Sampdoria. Molte giocatrici non hanno ancora smaltito le fatiche di domenica, ma abbiamo un numero sufficiente di calciatrici per effettuare le rotazioni e siamo pronte”.

Così il coach australiano sulle prime avversarie: “Lo Zurigo ha giocatrici importanti: nazionali svizzere in grado di scardinare qualsiasi difesa. Sono molto dirette e se non stiamo attente potremmo metterci nei guai. La prima giornata di Champions League è sempre la più difficile perché tutte le squadre vogliono partire bene e mettere le altre sotto pressione”.

Un girone tosto: “Ci sono 18 punti in palio, ma siamo in un girone in cui non credo che una squadra possa fare bottino pieno – commenta Montemurro -. È importante avvicinarci rapidamente ai punti necessari per andare avanti. Come ho detto, è importante partire bene per mettere sotto pressione le avversarie. Abbiamo visto lo scorso anno che la partita contro il Servette è stata importante perché abbiamo fatto tre punti fondamentali per il proseguo della competizione”.

L’approccio al match sarà fondamentale: “Dobbiamo essere noi stesse, controllare la gara. Metterci in una posizione in cui riusciamo a evitare ogni tipo di difficoltà. Dobbiamo concentrarci su quello che dobbiamo fare. Ne abbiamo parlato negli ultimi giorni, dobbiamo partire bene e controllare la partita”.

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *