Femminile Juventus-Area Calcio, Serami: “Sul 3-1 devi gestirla, non ci siamo riusciti”

Stefano Serami, allenatore della Femminile JuventusStefano Serami, allenatore della Femminile Juventus

Stefano Serami, tecnico della Femminile Juventus, è rimasto comunque soddisfatto al termine della partita persa contro l’Alba Roero Calcio. D’altronde le bianconere hanno disputato un gran primo tempo ed hanno avuto diverse occasioni anche nella ripresa.

Il primo pensiero di Serami è proprio alla squadra vincente: “Bisogna fare i complimenti alla squadra avversaria, c’è sempre una squadra avversaria che gioca contro di noi. Non è facile giocare contro una squadra che è arrivata a fare la finale dello scorso campionato contro quelli della Freedom. Hanno costruito qualcosa di positivo intorno a loro, hanno un bel gruppo. Noi le abbiamo messe in difficoltà nel primo tempo perché al momento noi abbiamo una tenuta di gioco che non è proprio di 90 minuti. Siamo in preparazione perché abbiamo iniziato una settimana fa, siam contenti per quello che abbiam fatto”.

Il tecnico bianconero analizza così gli errori commessi: “Abbiamo fatto degli errori, se non fai gol poi paghi. Alla lunga chi sbaglia paga. Loro hanno fatto tre ripartenze, di cui una in fuorigioco. Ma ci sta, non c’è il Var quindi va bene così. Hanno fatto il 2-1, poi noi abbiamo segnato il 3-1 e con quel risultato la partita devi cercare di gestirla e noi non ci siamo riusciti. Poi ho fatto dei cambi sbagliati. Magari qualcuna è ancora sottotono, qualcuna è entrata e ha fatto vedere quello che effettivamente vale”.

L’inizio di questo campionato è in salita per la Femminile Juventus: “Vediamo, c’è da lavorare. Ci aspetta un’altra battaglia contro il Moncalieri e poi tireremo le somme alla fine del campionato –  prosegue Serami -. Le prime due partite sono quelle strong. Le altre dicono che sono leggere, ma non ci sono partite leggere nel calcio femminile. Qui appena sbagli un cambio o sbagli qualcosa a livello mentale salta tutto”.

Un raggruppamento tosto da affrontare con orgoglio: “Questo è un girone che fa bene alla squadra. La farà crescere. Noi abbiamo una squadra giovanissima. Abbiamo 20 ragazze che si giocano il posto tutte le domeniche. Andiamo avanti e vediamo quello che riusciamo a raccogliere. Loro hanno fatto degli ottimi gol, l’ultimo abbiamo saltato una marcatura. Se c’è marcatura a uomo devi stare addosso all’uomo, sennò facciamo la zona come abbiamo sempre fatto e magari non prendi gol perché occupi la zona e arrivi sulla palla. Poi abbiamo fatto degli errori e loro sono stati bravi”.

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *