Serie A, il Bologna interrompe la striscia positiva del Torino: finisce 2-1

Il lunch match del tredicesimo turno di Serie A offre la sfida tra Bologna e Torino. La squadra di Juric (squalificato) arriva dalla vittoria sul Milan per 2-1 della scorsa giornata; anche gli uomini di Thiago Motta sono reduci dal risultato positivo ottenuto contro il Monza per 1-2. Dunque, i due club sono alla caccia di punti per proseguire la striscia di vittorie intrapresa (hanno vinto entrambe anche nell’undicesima giornata di campionato). Vince il Bologna, in rimonta, e si gode l’ottimo periodo.

Primo tempo

Il Bologna parte in modo pericoloso: dopo circa 20 secondi dal fischio d’inizio Barrow riesce a servire Arnautovic che trova Vanja Milinkovic-Savic pronto a metterci una toppa. Il Torino perde al 4′ Pellegri per infortunio: al suo posto entra Karamoh. I granata cercano di salire per pungere i padroni di casa che fanno leggermente fatica ad uscire. Al 9′ il Bologna si porta in avanti: tutto parte da una giocata molto fine di Arnautovic che serve Aebischer il quale però non trova la porta; il pallone viene ribattuto e alla fine giunge a Dominguez che tuttavia non crea troppi problemi all’avversario.

La squadra di Thiago Motta cerca di dare meno riferimenti possibili al Torino, proprio per metterlo in difficoltà. Al 16′ Medel commette fallo su Karamoh che ottiene un calcio di punizione da posizione interessante: calcia Miranchuk ma non riesce a far male al Bologna. Medel, al 20′, calcia da fuori area ma il giocatore rossoblu non è preciso e tutto si conclude in un nulla di fatto.

Al 23′ Lucumì travolge Miranchuk in area, rimediando l’ammonizione e facendo ottenere agli avversari un rigore. Dopo il controllo del var, al 26′ Lukic batte e trasforma il penalty portando i granata in vantaggio. Il Bologna non accusa troppo il colpo e, al 28′, Ferguson cerca di beffare la difesa del Torino tentando un passaggio ad Aebischer ma non riesce nel suo intento.

La squadra di casa lavora per mettere in atto una manovra avvolgente per non far stare troppo tranquillo il club ospite. Al 37′ Singo calcia debole da fuori area e Skorupski fa sua la sfera senza incertezze. Il Bologna rimane alla ricerca del gol. Al 40′ Dominguez prova un tiro dal limite dell’area ma colpisce male il pallone non creando brividi al Torino. Con il passare dei minuti, il ritmo del gioco cala un po’ da entrambe le parti.

L’arbitro Giua concede 4′ di recupero: nel primo di questi, Barrow calcia una punizione da una posizione intrigante ma non riesce ad andare in rete. Un minuto più tardi sono gli ospiti a guadagnare una punizione interessante che però Skorupski blocca con i pugni. Tuttavia, il primo tempo si conclude senza altri lampi e sul risultato momentaneo di 0-1. Il match, sino a questo momento, si mostra equilibrato dal punto di vista del gioco. Il Bologna resta in partita nonostante lo svantaggio, facendo presuppore dunque un secondo tempo combattuto contro un Torino che lavora sodo per mantenere il risultato attualmente a suo favore.

Secondo tempo

In avvio di ripresa Thiago Motta inserisce subito Lykogiannis e Vignato al posto di Cambiaso e Barrow. Dunque, il Bologna cambia sul versante sinistro. Il Torino parte pressando e, al 49′, Karamoh compie un movimento interessante tra i centrali difensivi avversari ma è in posizione di fuorigioco. La squadra di Thiago Motta commette alcuni errori di troppo in fase di disimpegno, concedendo possibilità ai granata.

Al 55′ Karamoh serve Miranchuk che calcia ma non inquadra la porta del Bologna. Il Torino, al momento, non fatica troppo a gestire il risultato in quanto il Bologna appare in calo. Diversamente dalle attese, i padroni di casa sono rientrati in campo con minore intensità. A tal proposito, al 58′ arrivano altri cambi: fuori Ferguson e Aebischer per Soriano e Orsolini. Al 60′ il Bologna prova a far male con una giocata proprio del neoentrato Orsolini ma non sortisce l’effetto sperato.

Gli uomini di Thiago Motta spingono e al 62′ Vanja Milinkovic-Savic serra la porta a Vignato. I cambi effettuati hanno dato più consapevolezza agli emiliani che provano ad andare avanti per riacciuffare il risultato. Al 64′ Orsolini sigla il pareggio su un assist al bacio confezionato da Vignato. Lazaro e Vlasic, al 66′, lasciano spazio a Vojvoda e Radonjic tra le fila del Torino che ora deve ricominciare tutto da capo.

Rispetto all’inizio della seconda frazione di gioco, la squadra di Juric spinge di meno rispetto ad un Bologna che negli ultimi minuti appare rivitalizzato dai cambi. Al 70′ Vanja Milinkovic-Savic si rivela ancora decisivo su Orsolini che è entrato con il piglio giusto. Al 73′ Soriano innesca Posch che firma il raddoppio, portando i suoi sul 2-1. In tale occasione, Vanja Milinkovic-Savic rimedia anche un cartellino giallo. Dopo un controllo al var, viene definitivamente assegnato il gol ai padroni di casa.

La partita è aperta e al 77′ Vignato viene ammonito per un fallo su Ricci. Il Torino vuole cercare di agguantare quantomeno il pareggio ma il Bologna appare ben organizzato. All’81′ per gli ospiti entrano Ricardo Rodriguez e Seck per Buongiorno e Singo. Ricci, all’85′, rimedia un cartellino giallo per un fallo ai danni di Medel. Il tempo a disposizione è sempre meno e i granata faticano a creare pericoli nei confronti degli ospiti. All’87′ esce Dominguez ed entra Schouten per i rossoblu.

Il Bologna resta pericoloso e, all’89′ Lucumì sfiora il gol sugli sviluppi di una punizione calciata da Lykogiannis. Vengono concessi 6′ di recupero nei quali il Torino deve provare a rendersi pericoloso se vuole cercare di segnare. La squadra di Thiago Motta resta in attacco e al 93′ Vojvoda viene ammonito. Il match è caldo e al 95′ Skorupski rimedia un cartellino giallo per aver allontanato un pallone. Sullo scadere del tempo, Arnautovic si rende autore di una giocata strepitosa, servendo Orsolini che non riesce però a mettere in rete.

Bologna-Torino finisce 2-1. I padroni di casa ribaltano il risultato proseguendo la loro striscia di risultati positivi e interrompendo quella degli avversari. Il Bologna sale così a quota 16 punti conquistati mentre i granata rimangono a 17 come la Salernitana. Nel turno infrasettimanale giocheranno entrambe mercoledì 9 novembre alle ore 2045. Il Torino affronterà la Sampdoria in casa mentre il Bologna andrà a far visita all’Inter.

 

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *