Un gol per la ricerca e per Nadia, lo splendido inizio all’Olympic Collegno

La famiglia di NadiaLa famiglia di Nadia

Una domenica di sport e prevenzione. Il Memorial Nadia Spisso organizzato dall’Olympic Collegno è anche questo. In via Tampellini per il secondo anno si è ricordata Nadia e lo si è fatto nel migliore dei modi. Con tantissima gente a renderle omaggio, con moltissime iniziative e con il calcio tanto amato dai suoi figli Mattia, Riccardo e Alessio. Già dalla mattinata, con l’organizzazione e l’afflusso della gente, si è capito il clima positivo e consapevole che si respirava.

I ragazzi di tutte le squadre coinvolte, delle categorie Pulcini 2013 e Primi Calci 2016 e 2017, si sono seduti sul campo da gioco in ordine salutati dal sindaco di Collegno, Francesco Casciano. In primis ha preso la parola Francesco Perrone, uno degli organizzatori, che ha tenuto le fila dell’evento, poi il marito di Nadia, Andrea Pusceddu, che ha ringraziato i presenti e dedicato una bellissima lettera alla moglie.

Hanno parlato poi Massimiliano Valente, il responsabile degli eventi e delle iniziative della Fondazione piemontese per la ricerca sul cancro e Caterina Marchiò, ricercatrice che ha sottolineato l’importanza di un gesto di solidarietà. Hanno portato i loro saluti anche l’assessore allo sport di Collegno, Matteo Cavallone ed il sindaco Casciano. È toccato invece al responsabile della Scuola calcio orange, Pasquale Sonnessa, dare il via alla manifestazione.

La targa per Nadia all'ingresso del campo a 5
La targa per Nadia all’ingresso del campo a 5

Prima del calcio d’inizio c’è stata anche la stupenda coreografia delle ragazze della Scuola di Danzo Narcisa che hanno ballato sulle note dei Modà in una delle canzoni preferite da Nadia. Sotto lo sguardo attento del DS Nunzio Rubicondo, è stato dato il via alle partite. Si è giocato nel campo grande in erba, ma anche nel campetto a 5 dedicato a Nadia proprio un anno fa. La prima partita che si è disputata in quel campo è stata Almese-Bruinese, che visto le affiliazioni delle due squadre ha avuto il sapore di un Milan-Valencia da vivere a pieno.

Nel campo grande spazio a tutte le altre partite con anche i Pulcini e Primi Calci dell’Olympic Collegno dove i figli di Nadia giocano. Presenti alla manifestazione anche i Figli del 4 maggio, con il giornalista Carlo Testa, che hanno consegnato un bel regalo alla famiglia di Nadia. In campo i bambini hanno dato tutto e per quelli che erano fermi o che non giocano a calcio nessun problema, prove di padel e gonfiabili per tutti i gusti.

Il tutto incorniciato dalla musica e dal sax di Andrea Dantona. Il pubblico ha risposto alla grande e tutto l’Olympic si è prestato alla causa, dal presidente Mimmo Pizzicoli impegnato alla cassa del bar, passando per Fabrizio Capodici e Cristian Somale. Un modo eccezionale per ricordare Nadia ora e nel futuro.

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *