L’approfondimento sulla Serie B di Basket femminile: segnali positivi da Vercelli

di Redazione Feb 2, 2024

In una giornata caratterizzata da gare con ampi divari, 2 gare hanno offerto emozioni e suspense sin alla fine, accorciando la classifica nella zona medio-bassa.

Partiamo da Vercelli, dove la squadra di casa sorprendeva l’esuberante Kangaroos che pure conduceva la partita per larghi tratti. Argirò (11) e Cappa (12) portavano sino al +8 esterno (25-33), con Audenino (11) e Ricci (10) a mantenere il +6 (47-53) sino alla rimonta finale guidata dalle “3B” Buffa (16), Bracco (16) e Bouchefra (14), che siglava il sorpasso sul 57-55. In una gara quasi perfetta ai liberi (7/8) le cangurine sbagliavano proprio il tiro del pareggio, mentre l’ennesimo errore locale (14/28) sul 60-58 concedeva la tripla della vittoria alle ospiti, ma l’urlo restava in gola, in una replica beffarda della gara precedente con Venaria.

E proprio Venaria invece si ripeteva anche con l’arrembante Biellese, in una gara da parziali folli: Di Maggio ispirava il +7 iniziale (19-12), ma Raga (13) e Ravinetto (18) innestavano il 13-0 che rovesciava l’inerzia (19-25). Tunno e la solita superMortera (22) ribaltavano le sorti (33-27), per essere però rimontate da Tombolato (13) sul 38-38. Le alchimie difensive di Almoguera e 2 belle iniziative di Pecchenini propiziavano il nuovo +8 (48-40), ma le giovani di Bertetti avevano ancora le energie per ribaltare (51-55) prima di cedere pagando pesantemente il 10-0 degli ultimi 5′ e la zona presidiata da Giauro.

C’era curiosità per vedere l’esordio di Vitekunaite, e l’ala lituana non ha deluso le attese, con 15 punti in 14′ e ottimi movimenti, soprattutto spalle a canestro. La sua fisicità e quella di Ceccardi (22) hanno inesorabilmente schiantato la resistenza di un’AREA PRO troppo leggero, con le sole Ravinale e Giaccardi (11) ad opporsi ad un PEGLI oggettivamente straripante, dal 25-9 della prima frazione sino al +44 conclusivo, per il 12° successo consecutivo.

Pronta risposta del BKB Torino, passato a Novara con una gara via via crescente. Dopo il primo allungo portato da Cortese e Cambiaso (6-16), a Biondi (12) si aggiungevano Macchi e soprattutto Bove per ricucire sino al -7 di metà gara (24-31). Ma il convincente approccio delle ragazze di Molinari dopo l’intervallo, con difesa aggressiva e una letale serie di bombe di Carbonatto e Stejskalova (22) chiudeva ogni discorso, per una vittoria sigillata poi da Miele e Basso.

Più difficile infine il successo esterno di un Derhona privo di Castagna ed Espedale. Le triple di Minarelli, Isoardi (11) e Lancini (13) portavano Pasta sul 17-11, prima che la velocità e la pr4ecisione di Bernetti (22) e Cocuzza (16) ribaltassero inesorabilmente le sorti, rendendo ancora più pesante l’assenza di Ercole tra le rivaltesi. Encomiabile comunque la voglia di lottare sino alla fine, con parziale recupero dal -25 (45-70) sino al -18 finale.

2a RIT.: Pegli – Area Pro 81-37, Novara – BKB Torino 39-70, Venaria – Biellese 61-55, Vercelli – Kangaroos 60-58, Pasta – Derthona 55-73. Rip.: Cuneo.

CLASSIFICA: 

Pegli (12/0) 24;

BKB Torino (11/1) 22;

Granda Cuneo* (8/3) e Derthona Lab* (8/3) 16;

Venaria (7/5) 14;

Biellese (5/7) e Kangaroos Moncalieri (5/7) 10;

Pasta (4/8) 8;

Area Pro 2020 (3/10) 6;

Vercelli (2/10) 4;

Novara (0/12) 0.

*1 gara in meno.

3a RIT.: Biellese – Derthona, BKB Torino – Vercelli, Cuneo – Pasta, Venaria – Alessandria, Kangaroos – Pegli. Rip.: Area Pro.

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *