Nitto ATP Finals: la sesta testa di serie passa all’1-0 nel Gruppo Rosso

di Redazione Nov 14, 2022 #atp #finals #nitto #tie breal #Torino

Andrey Rublev ha spazzato via una serie di opportunità mancate e la sua frustrazione per ottenere una vittoria drammatica contro Daniil Medvedev alle Nitto ATP Finals lunedì.

In uno scontro emozionante, Rublev si è ripreso dallo sperpero di sette set point nel primo set mentre ha sconvolto la sua delusione ottenendo una vittoria 6-7(7), 6-3, 7-6(7) al suo quinto match point in Torino.

Il 25enne ha dato il meglio di sé contro la quarta testa di serie nella sua partita di apertura del Red Group. Ha segnato 25 vincitori nel secondo e terzo set, penetrando la difesa di Medvedev nelle veloci condizioni indoor con i suoi colpi da fondo piatto e precisi, prima di superare Medvedev in un’epica manifestazione di 37 colpi per sigillare finalmente la vittoria al suo quinto match point nel terzo- impostare il tie-break.

“Pensavo agli US Open, perché quando abbiamo giocato i quarti di finale nel 2020, penso di essere stato 5/1 in un tie-break, anche qualcosa come 6/2, ma stavo conducendo qualcosa di simile in un pareggio -break”, ha detto Rublev. “Ma quando ho perso quel set, non potevo più giocare e pensavo che non potesse succedere lo stesso [di nuovo], devo cambiare qualcosa. Devo continuare a giocare, perché se vinco un set, anche se perdo in tre, va comunque bene, perché qui hai un girone. Quindi devi lottare per ogni punto, ogni partita, e sono riuscito a vincere.

“Il tie-break finale, i rally che abbiamo fatto lì sono stati pazzi. L’ultimo raduno, non so, avevamo 30 colpi. Avevo già un po’ di crampi, ma stavo pensando ‘Ancora uno, ancora uno’. Devi continuare a giocare. Di sicuro si sentiva lo stesso, quindi continua a giocare se ne hai la possibilità, fallo e basta’. Alla fine sono riuscito a vincere”.

Rublev è caduto a terra dalla gioia dopo la sua vittoria di due ore e 31 minuti, prima di balzare in piedi e abbracciare il ruggito della folla vocale. Con la sua vittoria, Rublev è migliorato a 2-4 nella sua serie ATP Head2Head contro Medvedev.

Rublev, che è entrato in gara con un record di 2-4 all’evento, affronterà anche Stefanos Tsitsipas e Novak Djokovic nel Gruppo Rosso, con il greco che affronterà il serbo nella sessione notturna di lunedì.

Gareggiando davanti a una folla gremita a Torino, Rublev ha abbracciato la linea di fondo e ha preso la palla in anticipo da entrambe le ali per prendere tempo lontano da Medvedev. Anche il 25enne è rimasto disciplinato, aspettando pazientemente nei lunghi scambi, riprendendo i suoi tiri quando Medvedev ha lasciato cadere la palla corta. Rublev è stato clinico in attacco, vincendo il punto l’82% delle volte in attacco.

La sesta testa di serie sta cercando di ritrovare la sua forma migliore a Torino, dopo aver subito le uscite al secondo turno a Vienna e Parigi. All’inizio di quest’anno, il numero 7 del mondo ha alzato trofei a livello di tournée a Marsiglia, Dubai, Belgrado e Gijon.

Medvedev si è dimostrato difficile fermarsi alle Nitto ATP Finals negli ultimi anni, vincendo il titolo nel 2020 prima di passare alla finale lo scorso anno. Tuttavia, il 26enne ha lottato per trovare consistenza contro Rublev, con la sesta testa di serie che ha costretto Medvedev a errori con la sua aggressività di fondo.

Medvedev mira a diventare l’undicesimo giocatore a vincere più titoli Nitto ATP Finals questa settimana. Nel 2020, ha sconfitto Dominic Thiem in un thriller in tre set vincendo il titolo più grande della sua carriera in quel momento.

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *