Serie A, i risultati: Napoli, Milan, Lazio e Juventus volano. Stop per Atalanta, Inter e Roma

Foto account ufficiale Instagram di Olivier Giroud

Si è concluso il tredicesimo turno di Serie A. Emozioni intense, tra vittorie e sconfitte, quelle regalate dai club che si sono affrontati sul campo. Tra le tante sfide che si sono disputate, oltre al derby della Capitale, anche i big match Atalanta-Napoli e Juventus-Inter.

Friday night, Lecce e Udinese conquistano un punto

La tredicesima giornata si è aperta venerdì 4 novembre alle ore 20.45 con Udinese-Lecce terminata 1-1. A passare in vantaggio è stata la squadra pugliese grazie al gol di Colombo al 33′; nella ripresa, al 68′, i padroni di casa hanno raggiunto il definitivo pareggio con la rete di Beto. Un punto utile per la squadra di Baroni che agguanta a 9 punti in classifica lo Spezia. Il club guidato da Sottil, invece, nelle ultime giornata fatica a trovare la vittoria. Un pareggio che, forse, lascia qualche rammarico ad entrambe.

Sabato dorato per Napoli e Milan, inciampano Atalanta e Sassuolo

Sabato 5 novembre si è aperto con due sfide che si sono giocate alle ore 15.00. Empoli-Sassuolo è stata decisa dalla rete di Baldanzi al 64′ che ha firmato il risultato finale di 1-0. Tre punti pesanti quelli ottenuti dalla squadra toscana che, portandosi così a quota 14, mette il fiato sul collo proprio agli emiliani che ne possiedono 15. Dopo la pesante sconfitta dello scorso turno per 4-0, i neroverdi non sono riusciti a voltare pagina. Il club guidato da Zanetti, invece, reagisce positivamente dopo avere perso alla dodicesima giornata per 0-2 contro l’Atalanta.

E’ finita 2-2 Salernitana-Cremonese. I campani sono passati in vantaggio al 3′ con Piatek ma la risposta degli ospiti non si è fatta attendere a lungo e, al 12′, Okereke ha siglato la rete del momentaneo 1-1. La squadra di casa non ci sta e, al 38′, si riporta in vantaggio con Coulibaly. Tuttavia i lombardi non voglio tornare a casa senza punti e, all’89’, riescono a strappare il definitivo pareggio grazie al gol di Ciofani. La squadra di Nicola si porta così a 17 punti in classifica mentre quella di Alvini arriva a 6, restando nella zona calda in bassa classifica.

Alle ore 18.00 è arrivato il big match di giornata, vale a dire Atalanta-Napoli che si è concluso 1-2. A segnare il primo gol del match è l’ormai solito Lookman che, al 19′, trasforma un rigore assegnato alla Dea. Tuttavia i partenopei non sembrano accusare particolarmente il colpo, tanto che al 23′ rispondono con Osimhen. Al 35′ Elmas la ribalta e porta il Napoli in vantaggio, chiudendo il match in fatto di gol. La squadra di Spalletti, dunque, mantiene la vetta solitaria in Serie A portandosi a quota 35 punti mentre l’Atalanta resta a 27.

Tocca a Milan-Spezia riscaldare l’atmosfera alle 20.45. La gara tra le due si è chiusa 2-1. E’ Theo Hernandez il primo marcatore del match: il francese porta i suoi in vantaggio al 21′. Un match molto sentito tra le due squadre che vogliono fare punti. Al 59′ è Daniel Maldini a gelare i rossoneri firmando il momentaneo pareggio. I padroni di casa, però, non ci stanno a perdere ulteriore terreno dalla capolista e all’89’ passano di nuovo avanti con il subentrato Giroud. Il francese, che era già stato ammonito in precedenza, in occasione del gol ha svestito la casacca e ha dunque rimediato un secondo giallo che gli è costato l’espulsione. Gli uomini di Pioli salgono al secondo posto con 29 punti, restando a -6 dal Napoli e portandosi a +2 sull’Atalanta e sulla Lazio.

Domenica di derby a Roma, sorrisi Fiorentina, si ferma il Torino

Ad aprire domenica 6 novembre è Bologna-Torino che si è disputata alle ore 12.30 ed è finita 2-1. Una partita che è partita bene per gli ospiti, passati in vantaggio al 26′ grazie al rigore trasformato da Lukic. Nella ripresa i padroni di casa partono leggermente sottotono ma con alcuni cambi tornano a prendere ritmo tanto che al 64′ pareggiano con Orsolini. Il match resta aperto e Posch, al 73′, sigla il gol che fissa il tabellino su quello che sarà il risultato finale. La squadra di Juric, dunque, interrompe la sua striscia di risultati positivi. I granata, pertanto, rimangono a quota 17 punti in classifica insieme alla Salernitana mentre il Bologna ne raggiunge 16 come la Fiorentina.

Alle ore 15.00 si sono giocate due partite. Una di queste è stata Sampdoria-Fiorentina conclusasi 0-2. La squadra di Italiano si è messa in evidenza sin da subito e, al 4′, Bonaventura ha segnato il primo gol del match. La Sampdoria, dal canto suo, non è riuscita ad essere particolarmente incisiva mentre la Viola ha graffiato nuovamente al 58′ con Milenkovic. Dunque, i liguri rimangono a 6 punti con la Cremonese: una sconfitta che li tiene nella zona bassa della classifica.

Monza-Hellas Verona è l’altra gara andata in scena nel primo pomeriggio e si è chiusa 2-0. Ad assistere alla partita anche Pablo Marì. Tra le fila degli ospiti è da segnalare il cartellino rosso rimediato al 27′ da Magnani per un fallo su Mota mentre il Monza ha perso per un grave infortunio Sensi (frattura malleolo-peroneale). I gol dei padroni di casa sono arrivati tutti nella ripresa: a decidere la partita sono stati Carlos Augusto al 68′ e Colpani al 90′. I lombardi sono saliti così a 13 punti in classifica mentre i veneti sono rimasti a 5 mantenendo l’ultima posizione nella classifica di Serie A.

Nell’ora preserale, alle ore 18.00, si è giocato il derby della Capitale: Roma-Lazio è finita 0-1. Come in ogni derby, l’atmosfera è stata caldissima e, ad avere la meglio, è stata la squadra di Sarri. A regalare la vittoria ci ha pensato Felipe Anderson che ha segnato il gol decisivo al 29′. Da segnalare, nel secondo tempo, anche l’espulsione arrivata per Foti (vice di Mourinho). Dunque, la squadra di Sarri raggiunge l’Atalanta in classifica mentre gli uomini di Mourinho rimangono a 25 punti.

A chiudere il tredicesimo turno, alle ore 20.45, è stata Juventus-Inter. Il derby d’Italia si conclude 2-0. Nel primo tempo la partita è stata un tantino bloccata ma nella ripresa i bianconeri sono venuti fuori infliggendo il doppio colpo ai nerazzurri. A segnare sono stati Rabiot al 52′ e Fagioli all’84’. Tutti e due i gol sono arrivati su assist di Kostic che ha disputato un’ottima prestazione. Inoltre, ai padroni di casa è stato annullato un gol nel secondo tempo: a siglarlo è stato Danilo. La squadra di Allegri, con questa vittoria, ha raggiunto la Roma a quota 25 punti in classifica scavalcando così l’Inter che si è fermata a 24.

Un tredicesimo turno di Serie A che si è rivelato appassionante e ricco di gol. Prima della sosta per il Mondiale si dovranno disputare ancora due giornate: in quale posizione in classifica arriveranno le squadre in quel momento?

 

Tutti i risultati del tredicesimo turno:

  • Udinese-Lecce 1-1
  • Empoli-Sassuolo 1-0
  • Salernitana-Cremonese 2-2
  • Atalanta-Napoli 1-2
  • Milan-Spezia 2-1
  • Bologna-Torino 2-1
  • Sampdoria-Fiorentina 0-2
  • Monza-Hellas Verona 2-0
  • Roma-Lazio 0-1
  • Juventus-Inter 2-0

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *