Ciclismo, il bilancio della stagione 2022: il re è Filippo Ganna

La stagione del grande ciclismo si è chiusa e i corridori professionisti possono finalmente godersi la loro pausa invernale. Il Giro di Lombardia è stato l’ultimo grande appuntamento dopo la cancellazione per la pandemia del Tour of Guangxi, che avrebbe dovuto chiudere il calendario.

La classifica, di fatto finale per quest’anno, dell’UCI World Ranking vede al comando lo sloveno Tadej Pogacar, davanti a Wout Van Aert e Remco Evenepoel. Nessun italiano nella top ten, così come nessuna squadra italiana. Nella Classifica per nazioni tuttavia il nostro paese risulta decimo.

È dunque tempo di bilanci anche per i quattro ciclisti piemontesi: Filippo Ganna, Fabio Felline, Jacopo Mosca e Matteo Sobrero.

Partiamo dal piemontese che ha avuto più soddisfazioni da questo 2022 del ciclismo, che è stato sicuramente il verbanese classe 1996 Filippo Ganna:

La locomotiva di Verbania, specialista delle prove contro il tempo, è stato in grado di conquistare nell’ultimo mese l’ambitissimo record dell’ora su pista, percorrendo 56.792 chilometri nei sessanta minuti. Ai mondiali indoor di Parigi è arrivato poi l’ennesimo successo nell’inseguimento individuale e l’argento nella prova a squadre.

Come già nel 2019 e nel 2020, Filippo ha inoltre trionfato nella prova a cronometro maschile dei campionati italiani di ciclismo su strada, tenutasi a giugno in Friuli. Sempre su strada, ha partecipato al Tour de France, chiudendo ventunesimo nella classifica a punti. Non ha invece partecipato, come normale viste le moltissime gare a cui si è presentato, al Giro d’Italia 105.

Durante la stagione Ganna ha inoltre conquistato una tappa all’étoile de Besseges, una al Giro del Delfinato, e la prima tappa di Tour de Provence, Tirreno-Adriatico e Giro di Germania, quasi tutte prove a cronometro.

Il 2022 non è stato tuttavia un anno sempre semplice per il verbanese: il risultato sotto le aspettative ai Mondiali in Australia aveva alimentato qualche polemica, ma i risultati seguiti a quella prestazione hanno subito messo a tacere le malelingue: Top Ganna c’è e continuerà a stupirci!

Il 2023 per Filippo Ganna sarà ancora con i colori della corazzata britannica INEOS Granadiers, il vecchio team Sky. Ancora non è deciso se parteciperà al Giro d’Italia o al Tour de France, ma già qualche tempo fa Ganna ha dichiarato un obiettivo molto ambizioso per il 2023: vincere la Parigi-Roubaix.

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *