Eccellenza, il big match è dell’Alba Calcio: Saluzzo ko, ora il Cuneo dista 1 punto

di Redazione Ott 24, 2022

Tutti gli occhi del girone B di Eccellenza erano puntati su questo match, Alba-Saluzzo. Era la sfida tra le due pretendenti al ruolo di anti Cuneo Olmo, ma anche una vera e propria sfida chiave per il dominio del campionato. Lo ha vinto l’Alba (1-0), di forza e orgoglio: nonostante l’inferiorità numerica per un’ora di gioco, per via dell’espulsione di Pirrotta alla mezz’ora. La decide Cornero, che porta i biancocrociati ad un solo punto dal Cuneo e con tutto un campionato ancora da giocare.

La partita

La partenza dei padroni di casa è ottima. A parte una punizione a fil di palo di Negro, le occasioni sono tutte di Esposito e compagni. Soprattutto sull’out di destra, con le scorribande di Cornero e Coppola che hanno mandato in tilt la difesa ospite. Eppure la partita poteva cambiare definitivamente alla mezz’ora, quando Pirrotta viene ammonito per uno scontro di gioco: il centrocampista rimane a terra, in quanto l’infortunio è più grave del previsto, e si trova costretto a chiedere il cambio. Convinto di essere già stato sostituito, il numero 8 si toglie la maglia: l’arbitro osserva tutto e lo ammonisce per la seconda volta. Una clamorosa leggerezza, che lascia l’Alba Calcio in 10.

Da qui inizia un’altra partita. Il Saluzzo prende in mano la partita e prova ad approfittare della nuova situazione, anche inaspettata, e prima del riposo va vicinissimo al gol, grazie ad una deviazione sottomisura di Barcellona: serve un sontuoso Bergonzi per salvare il risultato. La ripresa si apre con l’Alba pronta a difendersi e il Saluzzo a caccia del vantaggio. Invece, dopo 8 minuti, passano i padroni di casa. Dellavalle batte un angolo molto lungo, Dieye effettua un ponte centrale dove si avventa con furbizia e abilità Cornero: il pallone passa alle spalle di Trocano ed è 1-0. Il gol scuote gli ospiti, che tornano ad attaccare a testa bassa. I padroni di casa aspettano e ripartono in contropiede: ci provano in serie prima Peirano, poi Shtjefni e nei minuti finali Guienne, ma il risultato non cambia. Al Coppino finisce 1-0.

 

 

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *