Serie A, i risultati: Napoli solo al comando, frenano Atalanta e Udinese, blackout Juventus

Foto account Twitter ufficiale Lega Serie A

La nona giornata di Serie A si è conclusa e, nei tanti match andati in scena, le emozioni e lo spettacolo non sono mancati. Molti i gol segnati e le prodezze viste sui campi delle squadre nostrane. Per qualcuno il turno è stato più dolce, per altri più amaro come spesse volte accade.

Milanesi, che sabato! Juventus, di nuovo blackout

Ad aprire il turno di Serie A, alle ore 15, è stato il match tra Sassuolo e Inter. La squadra di Simone Inzaghi, dopo la vittoria in Champions League contro il Barcellona, hanno inanellato un altro risultato positivo espugnando il Mapei Stadium per 1-2. Andati in vantaggio nel primo tempo con Dzeko, i nerazzurri si sono fatti raggiungere nella seconda frazione di gioco da Frattesi. Tuttavia, l’Inter non ci sta e ancora il bomber bosniaco va a siglare una rete che si rivela decisiva.

E il pomeriggio del sabato ha visto un piatto forte di giornata alle ore 18, con la Juventus che ha fatto visita al Milan. Entrambe le squadre sono attualmente falcidiate dalle assenze ma, nonostante ciò, i rossoneri sono riusciti ad imporsi con un secco 2-0. Se il Milan, dopo un inizio di gara non esaltante, è riuscito a venir fuori e andare in gol con Tomori nel primo tempo e Brahim Diaz nel secondo, i bianconeri non sono riusciti ad accendere la luce. Dopo i successi ottenuti in campionato con il Bologna e in Champions League contro il Maccabi (tutti e due in casa), la squadra di Allegri si è inceppata di nuovo.

Nel posticipo di sabato sera, alle ore 20.45, è andata in scena Bologna-Sampdoria. Il match tra la squadra guidata da Thiago Motta e quella allenata da Stankovic (subentrato all’esonerato Giampaolo) si è concluso 1-1. A passare in vantaggio la squadra di casa con Dominguez nel primo tempo; nella ripresa, gli ospiti recuperano lo svantaggio grazie alla rete di Duricic.

Domenica dolceamara per l’Atalanta, vola in Napoli, gioisce il Monza

La domenica di Serie A si apre con il lunch match delle ore 12.30 Torino-Empoli che finisce con un magro 1-1. Ad andare in gol sono stati Destro, con una bellissima rovesciata, e Lukic. Un risultato che lascia un po’ di rammarico alle due formazioni in quanto sono stati annullati addirittura 3 gol per fuorigioco, due ai granata e uno ai toscani.

Alle ore 15 si giocano ben tre match: tra questi c’è Atalanta-Udinese che termina 2-2. Una partita avvincente che lascia l’amaro in bocca a tutte e due le squadre, specialmente alla Dea che vinceva per 2-0 ed è stata rimontata. Ad andare in gol sono stati prima Lookman e Muriel (rigore) e dopo Deulofeu e Perez che hanno firmato la rimonta.

Nel primo pomeriggio si è giocata anche Monza-Spezia con i padroni di casa che hanno vinto 2-0. Da quando Palladino siede sulla panchina del club lombardo, la squadra ha cambiato totalmente registro. Una notizia che può far sorridere i tifosi e la società in vista del proseguo della stagione. Carlos Augusto e Pablo Marì hanno regalato la vittoria al Monza.

L’ultima gara andata in scena alle ore 15 è stata Salernitana-Hellas Verona, finita 2-1. La squadra di Nicola passa in avanti nel primo tempo con il gol di Piatek ma gli ospiti, nella seconda parte del match, firmano il pareggio con Depaoli. Ma, si sa, non è finita finchè non è finita e al 94′ ci pensa Dia a portare i 3 punti ai padroni di casa. Dopo questa sconfitta, le strade dell’Hellas Verona e del tecnico Cioffi parrebbero vicine a dividersi.

Alle ore 18, a tenere compagnia durante l’happy hour, ci ha pensato Cremonese-Napoli con la squadra di Spalletti che ha vinto 1-4. Gli ospiti passano in vantaggio con Politano (rigore) ma si fanno agguantare dal club guidato da Alvini che va in gol con Dessers. Tuttavia il Napoli vuole portare a casa il risultato e, nel secondo tempo, archivia il match con le reti di Simeone, Lozano e Olivera (le ultime due arrivate nel recupero). I partenopei, dunque, conquistano la vetta in solitaria della classifica di Serie A con 23 punti all’attivo.

Alle ore 20.45, a chiudere la domenica di Serie A, ci ha pensato Roma-Lecce. La squadra di Mourinho si è imposta per 2-1. Il Lecce, che ha giocato per gran parte del match in 10 a causa dell’espulsione di Hjulmand nel primo tempo, ha tenuto botta ma non è riuscito a strappare punti. A siglare la rete della vittoria per i padroni di casa è stato Paulo Dybala su rigore. Tuttavia, proprio in tale occasione, l’attaccante si è infortunato e sembrerebbe essere anche a rischio la sua partecipazione al Mondiale. Nelle prossime ore, il quadro clinico dovrebbe essere più preciso.

Monday night, la notte è biancoceleste su Firenze

A chiudere la nona giornata di Serie A è Fiorentina-Lazio. I padroni di casa iniziano bene, sfiorando il gol più volte ma ad avere la meglio sono i biancocelesti. Il match, infatti, termina 0-4 grazie alle reti di Vecino, Zaccagni, Luis Alberto e Immobile. La squadra di Italiano non riesce ad essere incisiva in attacco e, dunque, fatica a mettere pressione agli avversari. Dal canto suo la Lazio vincendo si porta a quota 20 punti in classifica, insieme a Milan e Udinese.

La decima giornata di Serie A si aprirà sabato 15 ottobre alle ore 15 con Empoli-Monza e si chiuderà lunedì 17 ottobre alle ore 20.45 con Lecce-Fiorentina. Tra i match di cartello ci sono il derby della Mole tra Torino e Juventus, che andrà in scena sabato 15 ottobre alle ore 18, e Lazio-Udinese che si giocherà domenica 16 ottobre alle ore 15. Dunque, un campionato sempre più avvincente dove ogni squadra punta a dire la sua.

Tutti i risultati

  • Sassuolo-Inter 1-2
  • Milan-Juventus 2-0
  • Bologna-Sampdoria 1-1
  • Torino-Empoli 1-1
  • Udinese-Atalanta 2-2
  • Monza-Spezia 2-0
  • Salernitana-Hellas Verona 2-1
  • Cremonese-Napoli 1-4
  • Roma-Lecce 2-1
  • Fiorentina-Lazio 0-4

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *