Serie D, le porte del PDHAE sono irregolari: il Casale vince a tavolino

Foto FB Casale

Clamoroso a Chatillon. Il primo turno infrasettimanale di Serie D si apre con una vittoria a sorpresa. Questo pomeriggio, mercoledì 21 settembre, il Casale è tornato trionfante dalla trasferta in Valle d’Aosta (3-0 a tavolino, ndr), a causa di alcune irregolarità riscontrate sul terreno da gioco e sulle misure delle porte dello stadio Brunod, casa ‘provvisoria’ del PDHAE. La spiegazione di quanto accaduto la si trova sul sito web del Casale, che attraverso una diretta testuale ha aggiornato i propri tifosi.

“Sono state riscontrate delle irregolarità sul terreno da gioco e sulle misure delle porte. A causa di un torneo giovanile disputato qualche giorno fa, il rettangolo verde è stato suddiviso in più campi tracciandone le linee con vernice bianca poi coperte. Le misure delle porte, invece, non corrisponderebbero a quelle regolamentari”, si legge nel testo. 

La ricostruzione poi prosegue. “Il direttore di gara, insieme ai due capitani e dirigenti accompagnatori, alle 15 è sceso in campo per constatare le irregolarità presentate con riserva scritta dal Casale. Alle ore 15.50 il direttore di gara, dopo aver nuovamente visionato le irregolarità sopra indicate, ha ufficialmente annullato la gara. Pertanto è stata assegnata la vittoria a tavolino per 0-3 al Casale”.

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *