Juve-Inter, le parole di Montemurro: “Mancata la maturità nei momenti chiave”

Joe Montemurro, tecnico della Juventus Women dal 2021 (foto instagram pepemontemurro)Joe Montemurro, tecnico della Juventus Women dal 2021 (foto instagram pepemontemurro)

Il tecnico della Juventus Women, Joe Montemurro ha parlato ai microfoni della stampa dopo il match pareggiato con l’Inter. A partire dal calo avuto all’inizio del secondo tempo: “Abbiamo visto gran forza del gruppo per tenere in una situazione abbastanza difficile – esordisce Montemurro -. Non abbiamo trovato la nostra maturità nei punti chiave. Sono entrato negli spogliatoi dicendo che i primi 10 minuti sono importanti. Abbiamo trovato la forza di riandare, ma non è bastato”.

La difesa rimaneggiata ha lasciato troppi spazi agli 1 contro 1 di Chawinga e su questo il tecnico australiano ha detto: “Sono stati errori individuali, ma abbiamo parlato tantissimo in settimana di non far arrivare la palla lì. Anche sul primo gol loro, noi avevamo palla e l’abbiamo persa in maniera abbastanza brutta. Anche nel terzo gol eravamo noi in possesso palla e l’abbiamo persa in ripartenza. Secondo me non è solamente lo sbaglio individuale, ma sono più le azioni precedenti che dovevamo evitare”.

“Un 3-3 avete visto dei bei gol, tutti e sei sono stati gol di alto livello, posso solo applaudire il livello di tutte e due le squadre in campo”. Con l’espulsione di Sembrant la Juve non avrà difensori centrali contro la Roma: “Girelli mi ha detto che sa fare il centro difesa – scherza il coach -. Delle volte succedono queste emergenze, non è una scusa, non è un alibi. Non è mai capitato in vita mia di avere 5 centrali di difesa, con Pedersen, e non averne nemmeno una a disposizione”.

Una squadra che ha risentito della stanchezza post pausa nazionali: “L’80% di queste ragazze hanno fatto due partite in questa settimana con la nazionale e dobbiamo mettere in considerazione anche questo. Avrei voluto far partire titolare Bonfantini ma ha giocato due partite con la nazionale, ha giocato con il Como, ha avuto crampi in settimana, queste sono cose che voi non vedete. Bisogna fare un po’ di rotazione. Questo è il nuovo calcio che dobbiamo affrontare”.

Per la Juve un mese di fuoco con la Roma e la doppia sfida contro il Koge in Champions. Così Montemurro: “Questo è il mese più difficile. Non abbiamo un piccolo riposo e avendo tante fuori non è facile. Vincere lo Scudetto è sempre una cosa difficile, non sai mai cosa succede ogni settimana. L’Inter è andata sul mercato molto bene, è allenata molto bene così come anche la Roma e il Milan. Il livello della Serie A è aumentato e così noi lo vogliamo. Sperando che noi e la Roma andiamo in Europa per far crescere il calcio italiano. Salvai? l’importante è farla rientrare nel gruppo. Abbiamo deciso di portarla in panchina perché l’ho vista contenta, ma entrare e giocare è un’altra cosa, adesso valuteremo”.

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *