Biglietti troppo cari, lo sfogo degli Ultras Vinovo: “Calcio sport popolare, basta lucrare sui tifosi”

di Redazione Gen 29, 2024

VINOVO – Ogni domenica riempiono gli spalti e supportano i propri beniamini in campo. Ogni domenica danno colore alle partite del Chisola, sia in casa che in trasferta. Sono gli Ultras Vinovo, gruppo organizzato che da mesi segue le avventure in Serie D ed Eccellenza della squadra piemontese. Nell’ultima gara di sabato pomeriggio, quella pareggiata 2-2 contro il Chieri, gli Ultras sono entrati dentro lo stadio con 15 minuti di ritardo per protestare contro il caro biglietti riscontrato nelle gare del girone A di Serie D.

“Gli Ultras Vinovo, prendono posizione riguardo al prezzo del biglietto per le partite del campionato di serie D 23/24, dopo i fatti avvenuti in occasione delle trasferte a Pinerolo e Chieri. I gruppi organizzati, devono far fronte a spese relative ad: autostrade, carburante e costi che una trasferta ovviamente comporta. Non è sostenibile sommare a queste spese, anche 13/15 euro di biglietto ogni settimana, Oltretutto per gruppi che sopravvivono autofinanziandosi, con qualche offerta e senza interessi”, fanno sapere.

Da parte degli Ultras Vinovo, però, c’è anche la voglia di aprire un dialogo e trovare una soluzione vantaggiosa per tutti. “Per quanto riguarda il girone di nostra competenza, ovvero serie D girone A, nonostante la presenza di alcuni gruppi organizzati, molto spesso gli stadi sono vuoti e silenziosi, sintomo di scarso interesse verso le categorie minori. La nostra presenza incentiva questo movimento nei confronti di uno sport che nasce come popolare, ma che purtroppo nelle categorie d’elite sta prendendo una piega sempre più legata al denaro. Lontani dal calcio moderno, vi chiediamo a grande voce: Basta lucrare sui tifosi, siamo disponibili e aperti al dialogo per trovare una soluzione vantaggiosa per tutti”.

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *