Appuntamento con la storia: oggi la finale di Coppa Eccellenza, Saluzzo e Pro Novara a caccia del trofeo

di Andrea Musacchio Gen 7, 2024

ORBASSANO – Eh sì, quello di oggi pomeriggio è proprio un appuntamento con la storia. Quest’anno la finale di Coppa Eccellenza vale ancor di più delle edizioni passate. Dopo due anni di dominio Alba Calcio, saranno Saluzzo e Pro Novara a lottare per alzare verso il cielo di Orbassano il trofeo. Un trofeo che vale molto per la stagione sia dei granata che dei novaresi. Se i primi sognano il double, i secondi vogliono mettersi alle spalle tutte le voci extra campo e coronare una stagione già positiva. Inoltre, un’eventuale vittoria ad Orbassano significherebbe chiudere un cerchio perfetto, iniziato con la promozione in Eccellenza nella stagione passata.

Pro Novara-Saluzzo, a 90 minuti dalla storia 

Oltre ad essere il primo trofeo stagionale, la finale di quest’oggi (fischio d’inizio h.14.30) può scrivere nel pantheon di giocatori e allenatori dilettantisti due nomi in particolare: Salvatore Telesca, allenatore del Saluzzo, già soprannominato Re di Coppe, e Sebastiano Coppola, arrivato alla sua quarta finale. Come detto, per i granata si tratta di una gara importante e che può dire molto sull’andamento della loro stagione. Un trofeo darebbe quella convinzione ulteriore per cercare di vincere il girone B e di tornare nuovamente in Serie D. Un vero e proprio flashback per Telesca, che lo scorso anno si trovava nelle stesse condizioni (primo in campionato e in finale di coppa) e che, se non fosse stato per un esonero poco chiaro, avrebbe alzato dopo la Coppa Italia anche il campionato.

Situazione comunque analoga per la Pro Novara che, nonostante non abbia a disposizione il roster di altre squadre, si trova al quinto posto nel girone A, a tre sole lunghezze dalla prima posizione, e si gioca tra poche ore il primo trofeo stagionale. In semifinale ha eliminato il quotatissimo Volpiano Pianese, ai quarti lo Stresa e agli ottavi la Biellese. Tutto questo per dire che la Pro Novara non è una sorpresa o la cenerentola del torneo. Oltre alla coppa, parla l’andamento in un girone A forse più livellato verso l’alto rispetto al B.

I numeri

Le due squadre hanno numeri molto simili. Escludendo la Coppa Italia, fin qui sono i granata ad aver disputato un campionato migliore. Primo posto nel girone B con 31 punti e due lunghezze di vantaggio sull’Acqui degli invincibili. La Pro, come detto, deve “accontentarsi” di un ottimo quinto posto, a soli tre punti di distanza dalla vetta. Quello che colpisce è l’andamento similare: il Saluzzo ha realizzato 22 gol e ne ha subiti solamente 10. La Pro ne ha realizzati tre in più (25), ma ne ha subiti anche cinque in più (15). Sono le difese meno battute dei propri gironi: il Saluzzo è la miglior retroguardia insieme all’Acqui, mentre la Pro è seconda dietro solo al Borgaro.

Orario e dove vedere la partita

Il campo sportivo sintetico di via Marconi 15, Orbassano, alle ore 14.30, ospiterà la finalissima tra le compagini Pro Novara Saluzzo, per l’assegnazione del titolo regionale della Coppa Italia Dilettanti categoria Eccellenza. La squadra vincente accederà successivamente alle finali nazionali organizzate dalla Lega Nazionale Dilettanti.

 

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *