Come si è concluso l’anno per le squadre di Eccellenza? Saluzzo e Volpiano Pianese in vetta

di Andrea Musacchio Dic 18, 2023

Non poteva esserci finale migliore per il Volpiano Pianese e il Saluzzo. Ne è passata di acqua sotto i ponti da quella finale persa contro l’Alba Calcio (le foxes) e dalla mancata lotta per ritornare subito in Serie D (i granata). Adesso le due realtà piemontesi hanno concluso l’anno in testa ai rispettivi gironi e, i ragazzi di Salvatore Telesca, incominceranno il 2024 con la finale di Coppa Italia contro la Pro Novara, insomma un finale e un inizio (si spera dalle parti di Saluzzo) niente male.

Tonfo Pro Eureka, penultimo posto e Siciliano esonerato

Sicuramente un finale di 2023 da dimenticare per la Pro Eureka, battuta nella giornata di ieri dal Città di Cossato e penultima in classifica nel girone A. Questa mattina la società ha comunicato l’esonero di Sandro Siciliano e nei prossimi giorni sarà svelato il nome del suo successore, che dovrà tentare di trovare un centro di gravità permanente all’interno della società di Settimo.

L’Acqui degli invincibili

Chiude alla grande invece l’Acqui. La squadra alessandrina non ha perso neanche una partita nel girone d’andata e si trova solamente a due punti dal Saluzzo primo in classifica. I bianchi sono la vera rivelazione del girone, sia perché l’addio di Merlo sembrava essere l’inizio della fine sia perché se la sta giocando ad armi pari con le big del girone, costringendo i cugini della Valenzana Mado e il Cuneo Olmo a rincorrere in terza e quarta posizione.

Borgaro e Oleggio, un girone d’andata da sogno

Meritano sicuramente una menzione d’onore anche il Borgaro e l’Oleggio. Nel girone A, che come abbiamo detto è comandato dal Volpiano Pianese, i gialloblù e gli orange hanno dato grande spettacolo. Davide Lanzafame sta facendo ricredere tutti, dimostrando di essere un buon tecnico anche se deve ancora superare la prova del 9, ossia il periodo post Natale. Negli ultimi due sono stati persi troppi punti dal Borgaro al rientro in campo dopo le feste natalizie e quest’anno i tifosi sperano che non accada più. Per l’Oleggio, invece, la sensazione è che la possibile perdita di punti nel girone di ritorno possa essere vissuta male dai giocatori, consci di avere tra le mani una grandissima occasione.

Il Vanchiglia dei giovani

Chiudiamo con il Vanchiglia, una delle più belle rappresentazioni della Torino calcistica. Oltre ad essere la terza squadra di Torino (in quanto non ci sono altre società in Eccellenza, Serie D, Serie C e Serie B), il Vanchiglia continua a far innamorare gli appassionati del futbol. Merito di un altro campionato giocato ad alti livelli e che vede i granata lanciare ogni anno nuovi talenti. Il quinto posto e l’entusiasmo attorno alla squadra di Binandeh è sicuramente il risultato dell’ottimo lavoro fatto in campo e dietro la scrivania dai vari protagonisti.

La classifica del girone A di Eccellenza

La classifica del girone B di Eccellenza 

 

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *