29 Gennaio 2023

Foto A.C. Bra

Sì, il Chisola è decollato. La squadra di Fabio Nisticò ha centrato la seconda vittoria consecutiva in questo campionato (record nella storia della società di Vinovo, ndr), riaprendo totalmente la corsa alla salvezza. Dopo aver battuto il PDHAE, nella giornata di ieri, domenica 4 dicembre, è arrivata anche la vittoria in casa della Castellanzese. Un risultato importante, che permette ai biancoazzurri di mettere nel mirino addirittura il Pinerolo, 15esimo in classifica e distante solo quattro punti.

Il peggio ormai sembra essere alle spalle. Gli arrivi di Coccolo e Benedetto hanno portato all’interno del gruppo quell’esperienza necessaria per poter vincere partite delicate come queste. Mentre la dirigenza continua a muoversi per dare al tecnico la miglior rosa possibile, è giusto dare a Cesare quel che è di Cesare. Se dopo l’esonero di Meloni, e le quattro sconfitte consecutive tra campionato e coppa con Nisticò in panchina, erano arrivate diverse critiche, la società ha dimostrato di avere lucidità e freddezza nel momento peggiore possibile della sua stagione. Una freddezza che ha permesso all’allenatore di lavorare con tranquillità, preparando al meglio le ultime due sfide. Inoltre, trovarsi, a poche ore dall’apertura del mercato, due giocatori come i sopracitati Coccolo e Benedetto non era scontato.

Adesso arriva il difficile. Mantenere alta l’asticella non sarà facile, ma Nisticò e il suo staff conoscono l’ambiente e sanno come disinnescare le trappole presenti sul percorso di questo nuovo Chisola. Fossano e Casale sono due chance da non sbagliare. Vincere contro i blues significherebbe andare a più dieci dall’ultimo posto, mentre contro i nerostellati i tre punti potrebbero arrivare a tavolino viste le vicende societarie della storica società piemontese. Arrivare alla sosta con altre due vittorie, significherebbe giocare un nuovo campionato a gennaio. Come abbiamo detto, il Chisola è decollato e non vuole saperne di tornare a terra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *