Atp Finals, Nadal saluta Torino con una vittoria

di Redazione Nov 17, 2022

La testa di serie numero 1 ha alzato il suo livello nell’ultimo match del Gruppo Verde, usando le condizioni veloci a suo vantaggio e mettendo in scena i suoi colpi puliti al Pala Alpitour. Nadal ha chiuso il match con 37 vincenti a 19 e il 93% di punti vinti con la prima di servizio e completato il suo ultimo successo del 2022 in un’ora e 43 minuti di partita.

“Mi sono allenato come volevo,” ha commentato filosoficamente Nadal dopo la partita”. “Probabilmente si è solo trattato di non aver avuto possibilità di mettere match nelle gambe. Non c’era abbastanza fiducia, dopo sei mesi duri. Accetto che la stagione sia finita in una maniera che non mi soddisfa, ma almeno ho chiuso con una vittoria”.

“L’ultimo match della stagione è importante, per cui sono contento. Alla fine devo sorridere perché so di aver battuto un grande giocatore”. Nadal chiude così le Nitto ATP Finals con un record di 1-2. Il 36enne che ha vinto quattro titoli quest’anno compresi due Slam, Australian Open e Roland Garros, completa il 2022 con un bilancio vittorie-sconfitte di 39-8.

Non posso chiedere di meglio adesso,” ha aggiunto Nadal. “Nel 2022 ho vissuto sei mesi duri, eppure ho vinto due Slam e concluso l’anno nella parte alta della classifica. Non posso proprio lamentarmi. Sono qui, a trentasette anni, a competere e sognare ancora altri obiettivi; per me significa tanto”.

“Per il 2023 cercherò intanto di prepararmi come si deve, lavorando ed iniziando con la giusta energia e la giusta attitudine; è il modo migliore per raggiungere il livello necessario per essere da subito competitivi. Ci proverò, sono emozionato all’idea”.

Nonostante la sconfitta, Ruud avanza in semifinale a Torino per il secondo anno consecutivo. Dietro di lui, al secondo posto nel Gruppo Verde, ci sarà il vincitore dello scontro-spareggio di questa sera tra Felix Auger-Aliassime e Taylor Fritz.

Nadal ha dovuto affrontare una pressione non indifferente nel primo set contro Ruud, il quale è stato capace di salvare i primi due break point della partita sul 4-4. Il servizio preciso dello spagnolo gli ha permesso di rimanere in pista e di trovare il break successivamente per estasiare il pubblico del Pala Alpitour.

Il dritto mancino del campione di 92 titoli dell’ATP Tour è gradualmente divenuto decisivo, sebbene Nadal sia dovuto rimanere paziente per far breccia nel muro costruito da Ruud, in fiducia dopo le vittorie su Felix Auger-Aliassime e Taylor Fritz a Torino. Ma per oggi lo spagnolo esisteva solo la vittoria. Ha messo la quinta nel dodicesimo game, portandosi alla palla break con un vincente di rovescio a tagliare il campo per poi strappare il servizio e chiudere la partita.

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *