Eccellenza, Settimo e Volpiano si dividono la posta: quante emozioni al Primo Levi

di Redazione Ott 26, 2022

Secondo 1-1 consecutivo per il Volpiano Pianese che viene recuperato dal Settimo in extremis nel settimo turno di campionato. Un risultato corretto per ciò che il campo ha espresso ma amaro per le foxes poiché subito a cinque minuti dalla fine, dopo una prova difensiva. Buona prova anche per le violette, che, anzi, sono andate anche vicino alla clamorosa rimonta.

Russo schiera i suoi ragazzi con un 4-3-3 che vede Lima Barbosa e Artiglia agire ai lati di bomber Brunod, un chiaro intento di sfruttare le fasce giocando palla a terra che però viene smontato da un terreno di gioco non ideale e penalizzante sia per i nostri che per i padroni di casa del Calcio Settimo. La squadra guidata in panchina da Mario Gatta si propone con un 4-2-3-1 che vede il trio Menabò-Ghia-Geraci alle spalle del numero 9 Niang.

I locali si esibiscono in un buon fraseggio stretto nelle prime battute ma a passare in vantaggio sono gli ospiti: al quarto d’ora Artiglia sguscia via sul fondo destra con una finta ubriacante e serve rasoterra Barbosa che da due passi non fallisce il tap-in e trafigge Fasan; seconda rete in campionato per l’esterno brasiliano. La risposta dei viola non si fa attendere: punizione dal limite con Menabò che lambisce il palo alla destra di Tunno, ribattuta di Geraci che impatta la parte alta della traversa.

Le foxes tengono bene il campo in un match intenso dove i contrasti la fanno da padrone ma sul finale di gara i locali aumentano le marce: Tunno è protagonista di un doppio miracolo a distanza ravvicinata, il guardalinee sbandiera poi fuorigioco ma le due prodezze rimangono. Ghia poco dopo impegna ancora il nostro numero uno che alza sopra la traversa e infine la rete beffa con Oddone a intercettare di testa un calcio di punizione dal lato offensivo destro. Il pari spinge gli uomini di Gatta a tentare di prendere l’intera posta in palio con Ghia che si libera bene a centro area ma la sua conclusione si perde alta. Questa è l’ultima emozione del match, termina sul risultato di 1-1.

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *