Ciclismo su pista, il bilancio dei Campionati del mondo appena conclusi

Si sono chiusi ieri i Campionati del mondo di ciclismo su pista 2022 organizzati dall’Unione Ciclistica Internazionale nel velodromo di Saint-Quentin-en-Yvelines, cittadina alle porte di Parigi. Nello stesso impianto saranno ospitate nel 2024 le gare di ciclismo su pista dei Giochi olimpici, e da questo punto di vista il collaudo è più che superato.

Il medagliere finale sorride all’Italia: la delegazione azzurra si classifica infatti complessivamente seconda nel medagliere con 4 medaglie d’oro, 3 argenti e nessuna medaglia di bronzo. Davanti alla nostra nazionale solo i Paesi Bassi, una delle patrie del ciclismo (indoor e su strada) che ancora una volta la fa da padrona con 8 medaglie totali di cui 3 d’oro. Terzo posto per la Francia padrona di casa. Tre dunque gli ori azzurri: il primo è arrivato dalla pistard Martina Fidanza nella disciplina dello scratch, che bissa il successo dello scorso anno piazzandosi nuovamente davanti alla neerlandese Maike van der Duin.

La stessa Fidanza ha trovato l’oro anche nell’inseguimento a squadre femminile nel quartetto composto anche dalla cuneese Elisa Balsamo. Il Piemonte ha festeggiato quindi il suo Filippo Ganna, che dopo la grande soddisfazione del record dell’ora ha indossato l’ennesima maglia iridata (ottava tra strada e pista) battendo il connazionale Milan nell’inseguimento individuale. I due ciclisti, insieme a Simone Consonni e Manlio Moro, hanno agguantato l’argento nell’inseguimento a squadre, dovendosi arrendere alla corazzata Britannica. L’altro argento è arrivato da Rachele Barbieri nella corsa a eliminazione.

L’ultima delle medaglie più prestigiose è arrivata nella serata di ieri dalo scaligero Elia Viviani nell’Eliminazione: per il campione olimpico di Rio si tratta del bis dopo l’oro dello scorso anno a Roubaix. Bilancio dunque positivo, con la speranza che la delegazione azzurra possa ripetersi nello stesso velodromo in occasione delle Olimpiadi. Nel frattempo ci sarà ancora un campionato mondiale, il prossimo anno a Glasgow.

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *