Serie D, il Vado continua a sognare: Stresa battuto in casa 3-2

di Redazione Ott 16, 2022
Foto FB Stresa

Non riesce l’impresa allo Stresa contro il Vado che, nel finale, trova il gol vittoria in una partita combattuta dal primo all’ultimo minuto. I ragazzi di Nicolini hanno espresso un ottimo gioco in campo, penalizzati dal finale dall’inferiorità numerica dovuta all’espulsione di Pisanello che colleziona due gialli in pochi minuti. Testa alta però per questa squadra che anche oggi ha detto la sua in campo.

La partita

Lo Stresa si proietta subito in avanti con Tripoli che al 3′ viene steso da Ascioti in piena area. E’ calcio di rigore e sul dischetto AL 4′ va lo stesso Tripoli che dagli undici metri non sbaglia e mette la sfera in rete 1-0. Inevitabile la sua famosa esultanza dell’arciere e la dedica al nipotino volato in cielo troppo presto. Un minuto dopo è ancora Stresa in avanti con Barranco in contropiede che calcia e colpisce la base del palo alla destra di Ascioti!

Al 14′ Di Renzo è servito perfettamente da centrocampo e sulla sinistra avanza fino in prossimità della linea dell’area da dove scaglia il tiro che si infila alle spalle di Taliento. 1-1 Al 17′ Spanu serve Manno che di testa colpisce in pieno la traversa. E’ solo il preludio del gol del vantaggio, Castelletto serve Di Renzo e il bomber del Vado non sbaglia e di testa insacca in rete il gol del 2-1. Al 33′ calcio di punizione per il Vado, sula pallone D’Iglio che prova la battuta direttamente in porta, ma Taliento chiama la palla e la fa sua.

Al 40′ il Vado avanza con D’Ilio che va al tiro, ma taliento para. Al 41′ Baiardi arriva in area e sulla respinta di testa in volo di Ghigliotti scarica il tiro che Ascioti manda in corner. Dalla bandierina Argento scodella in area dove succede un po’ di tutto, Ascioti respinge un primo tiro,la palla arriva a Gerevini che colpisce la sfera, Ascioti ancora respinge ma Ghigliotti lo atterra. E’ ancora rigore per lo Stresa. Dal dischetto Tripoli non sbaglia e va a segnare il 2-2.

Nessun cambio all’inizio della ripresa. Al 6′ D’Ilio batte in direzione della porta un calcio di punizione da posizione interessante, ma la palla si infrange sulla barriera. All’8′ calcio di punizione per il Vado, sulla palla Capra che prova lo schema per D’Ilio che però viene anticipato da Graziano con la palla che finisce oltre la linea laterale. Al 12′ Didu deve cambiare Manno. Al suo posto entra Lo Bosco. Anche Nicolini cambia e sostituisce barranco con Perkovic. Al 23′ fallo di mano (involontario) per D’Ilio e conseguente calcio di punizione per lo Stresa. Sulla palla Spera che però impatta sulla barriera. Al 25′ bellissimo il cambio di campo di Fimognari per Baiardi che perde l’attimo e quindi guadagna il fuori calciando sull’avversario.

Al 27′ Capano prova la progressione e il tiro ma Taliento blocca in presa bassa. Al 28′ Capra deve commettere fallo per bloccare Perkovic, ma lo Stresa dal calcio di punizione non guadagna campo. Al 32′ Nicolini inserisce Magonara per Spera e Pisanello per Baiardi. Al 33′ da calcio piazzato Argento trova una traiettoria bellissima per Magonara che prova la girata di testa, ma la palla rimane li, Tripoli prova a calciare ma la difesa allontana. La partita di Pisanello dura solo 6 minuti, lasso di tempo in cui il difensore dello Stresa riceve due gialli e deve quindi abbandonare il campo, lasciando lo Stresa in inferiorità numerica nell’infuocato finale.

Al 42′ Nicolini inserisce Colantonio per Tripoli, un solo minuto prima del gol del vantaggio del Vado che trova con Adusa un gol eclatante. Taliento e la difesa dello Stresa reclamano per un fallo sul portiere che però non viene registrato. 2-3. Lo Stresa tenta di avanzare ma il Vado non concede spazi. Nel finale entra anche Grechi per Graziano. Al 50′ ammonizione anche per Lo Bosco che ha trattenuto il pallone. Il calcio di punizione è battuto da Taliento che trova in area la rovesciata di Gerevini e poi ci prova Magonara a porta vuota, ma in rovesciata un giocatore del Vado allontana. Finisce qui, con la vittoria del Vado che porta a casa i tre punti, ma con uno Stresa assolutamente in partita fino alla fine.

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *