Eccellenza, il Borgaro manda la Pro Eureka all’inferno: a Settimo termina 1-2

di Andrea Musacchio Ott 9, 2022
Foto Felice Scimone
Borgaro in paradiso. Pro Eureka all’inferno. Doveva essere la sfida per la Serie D, ma dopo cinque giornate si è trasformato in un clamoroso testacoda. E’ terminata 2-1 in favore dei gialloblù, che portano a casa una vittoria pesantissima, sia perché era uno scontro diretto sia perché permette a Cacciatore e compagni di rimanere al primo posto in coabitazione con l’Accademia Borgomanero. Quella di Siciliano, invece, sprofonda in ultima posizione con il Briga, a quota 1 punto.
Nel primo tempo succede di tutto. Il Borgaro si porta avanti con Tindo al 24′ e raddoppia 120 secondi dopo complice l’autorete di Di Savino, che rende perfettamente l’idea del momento no dei padroni di casa. Tutto sembra indirizzato a favore degli ospiti, visto sia il gioco che le occasioni create. Eppure, nel primo minuto di recupero, Benucci viene ammonito per la seconda volta e lascia i suoi compagni in dieci. La ripresa è un assedio della Pro, che ci prova in tutti i modi pur di ottenere il pareggio. Per fortuna del Borgaro c’è un Aseglio in versione Superman: il classe 2004 sforna tre parate una più bella e decisiva dell’altra. Si deve arrendere solo in un’occasione, quando al 27′ Sardo riapre la gara. Un gol, però, valido solo per le statistiche, in quanto il risultato non cambia.
Al termine dei 6 minuti di recupero la panchina del Borgaro esplode di gioia, mentre su quella della Pro cala il silenzio. Continua il momento no dei blucerchiati, che, da super favoriti, si trovano ad occupare l’ultima posizione e con tre scontri diretti falliti. Occorre cambiare subito direzione e la sfida di domenica con il Briga (che occupa proprio l’ultima posizione con l’Eureka) sarà già decisiva per il futuro della stagione.

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *