Piemonte Sport, presentato il nuovo quotidiano sportivo: presenti istituzioni, associazioni e società sportive

di Redazione Ott 8, 2022

Il progetto Piemonte Sport è ufficialmente partito. La redazione del nuovo quotidiano sportivo e culturale piemontese si è presentata nella serata di ieri, venerdì 7 ottobre, all’Hotel Gallia di Pianezza, davanti a istituzioni, associazioni e società sportive provenienti da tutto il Piemonte.

In foto: Roberto Cavallaro, Kevin Jourdan, Rossella Iannone, Jacopo Bergeretti, Andrea Musacchio, Agostino Scozzaro, Francesco Fungo

“Il nostro è un progetto ambizioso, che si svilupperà nel corso dei prossimi due anni – ha detto Andrea Musacchio, direttore responsabile della nuova testata – Siamo una redazione giovane, che vuole avvicinare la cosiddetta Generazione Z al mondo dell’informazione con la forza delle idee e degli strumenti che il presente ci offre. Ho la fortuna di contare su amici prima che collaboratori bravi e professionali. Il giornale si occupa di tutto quello che il territorio piemontese offre a livello sportivo, ma avrà anche una sezione dedicata all’attualità dall’Italia e dal mondo”.

La serata è stata l’occasione anche per fare un punto sulle varie collaborazioni raggiunte. “Nonostante i pochi mesi di vita, Piemonte Sport può già vantare tre partnership di alto livello. La prima con l’Accademia del Calcio. La testata ha infatti raggiunto un accordo editoriale per un programma televisivo su una rete locale. La seconda con l’associazione Break the Silence. Piemonte Sport sarà un giornale inclusivo, che cercherà in tutti i modi di rompere “il silenzio” ma anche i muri che si sono creati negli anni in alcuni sport, come ad esempio il calcio. La terza è una collaborazione con il Gruppo Interforze Torino di Mauro Cennerazzo, dove saremo il giornale ufficiale del progetto Agonismo Solidale”.

L’editore Agostino Scozzaro

Musacchio si è soffermato proprio su quest’ultima, sottolineando la forza del progetto che prevede allenamenti sportivi tra atleti normo dotati e atleti diversamente abili. “La disabilità diventa energia mentale. Lo sportivo diventa atleta solidale ed il suo allenamento un momento di inclusione sociale e di altruismo che aumenta la motivazione nell’allenarsi per obiettivi personali. I motivatori ascoltano e sentono la stanchezza dell’atleta e la alleggeriscono con la loro solo presenza”.

In foto Fabrizio Ricca, assessore allo Sport della Regione Piemonte

Alla serata hanno partecipato numerosi personaggi della politica regionale e locale, tra cui Fabrizio Ricca, assessore allo Sport della Regione Piemonte; Laura Adduce, vicesindaca del Comune di Rivoli; Andrea Filattieria, assessore allo Sport del Comune di Rivoli; Giulia Anghelone, assessora allo Sport del Comune di Rosta.

In foto Laura Adduce, vicesindaca del Comune di Rivoli

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *