Pallanuoto, buone risposte per la Torino ’81 nel triangolare con Rari Nantes Sori e Como

di Roberto Cavallaro Ott 8, 2022

In attesa dell’inizio dei campionati, nella giornata di ieri, sabato 8 ottobre, si è svolto un triangolare tra la Torino ’81, la Rari Nantes Sori e il Como, entrambe partecipanti della Serie A2 Maschile. Il torneo si è disputato alla Piscina del mare di Sori ed è stato un ottimo test per provare l’affiatamento della squadra e per trovare il ritmo partita.

La Reale Mutua Torino ’81 Iren ha affrontato i padroni di casa del Sori nella mattinata. I ragazzi di Coach
Simone Aversa sono partiti bene, portandosi avanti con la prima superiorità numerica. I torinesi, però
sbagliano in fase difensiva, lasciando molti uno contro uno e si ritrovano sul 6-3. Il ritmo partita stenta ad arrivare e il match si chiude con una sconfitta: 11-8 per i granata. Rotto il ghiaccio, la Reale Mutua Torino ’81 Iren gioca contro il Como Nuoto ed è tutta un’altra partita: i gialloblù archiviano tutto in tre tempi, portandosi sul 9-2 e offrendo un’ottima pallanuoto. Nell’ultimo tempo la concentrazione è un po’ calata e il match si è concluso con una vittoria per 10-7 per Torino.

Non è stata solamente la pallanuoto dei grandi, ma anche dei più piccoli, infatti, la categoria Under 14 ha
partecipato a due amichevoli con lo stesso Sori e la SC Quinto. Sono state due partite molto importanti
perché i ragazzi hanno avuto la possibilità di confronto con realtà maggiori, che non si riescono a trovare in
Piemonte. I piccoli gialloblù concludono con due sconfitte, 16-4 contro il Quinto e 13-6 contro Sori.

Simone Aversa, allenatore della Reale Mutua Torino ’81 Iren, commenta: “La giornata è stata
complessivamente molto utile. Per quanto riguarda la prima squadra, è stata la nostra prima uscita e in
questo periodo siamo carichi di lavoro e molto arrugginiti: non ci confrontavamo con qualcuno da oltre tre
mesi, quindi, non è stato semplice per i ragazzi riprendere la confidenza con il gioco. Però queste giornate
valgono quanto una settimana di allenamenti in casa”.

Il tecnico ha poi aggiunto: “Per i nostri Under 14 queste sono esperienze utili e divertenti allo stesso tempo, che speriamo si possano replicare, così come poter ospitare qualcuno a Torino e ci stiamo già muovendo in questo senso. È stato fruttuoso anche per i ragazzi che, dopo questi anni complicati, hanno avuto la possibilità di confrontarsi con atleti di altre società e di altre regioni come quelle liguri, che sono più abituate a mettersi alla prova con altre squadre. In conclusione, è stata una bellissima giornata e speriamo di poterla replicare in futuro”.

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *