Chi ben comincia è a meta dell’opera. Non era scontata l’ottima partenza delle torinesi nel campionato di Serie D, visto l’alto equilibrio che regna nel girone A. Eppure Chieri, Pinerolo e Chisola hanno ben figurato alla prima giornata, ottenendo 6 punti sui 9 totali a disposizione, andando vicino addirittura a vincere tutte e tre all’esordio nel torneo.

I biancoazzurri di Sorrentino hanno battuto il PDHAE complice il gol di Ponsat, dimostrando da subito un buon gioco e iniziando a trovare il giusto feeling per vivere una stagione al top. Bene anche il Pinerolo che espugna Gozzano (campione del girone A di Serie D nella stagione 2020/21, ndr) per 2-3 grazie alle reti di Ciliberto, De Riggi e Galasso (per i padroni di casa in rete Vono e un autogol) e si conferma una squadra difficile da affrontare, pronta a tutto per ottenere la salvezza, obiettivo dichiarato da tecnico e società ad agosto. 

Esordio amaro per il Chisola nel punteggio, ma non nella prestazione e, soprattutto, nell’inizio di stagione. La squadra di Meloni incanta anche in Serie D e mette in seria difficoltà per quasi tutta la partita i liguri, che sono riusciti a pareggiare al gol di Rizq solamente alla mezz’ora della ripresa con Di Masi e a beffare i vinovesi al 49′, con il gol di Gulli in pieno extra time. Tolta la naturale amarezza del risultato, il Chisola in queste prime gare ufficiali ha fatto capire che sarà una squadra da prendere con le pinze: chiedere proprio a Pinerolo e Chieri, eliminate in Coppa Italia, e al Ligorna, che ha dovuto sudare fino all’ultimo secondo per batterla. 

Bene anche le altre piemontesi protagoniste nel girone A. Il Bra supera il Legnano per 3-2, mentre il Fossano si divide la posta in palio con il Borgosesia (1-1) e l’Asti dilaga sul campo dello Stresa Vergante (0-4). Pari anche per Casale e Derthona, che fermano reciprocamente Castellanzese e Vado sul risultato di 2-2. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *