Dal Parma al Brescia passando per il Nichelino Hesperia: Marco Neri è lo chef del calcio piemontese

di Daniele Mugnai Dic 29, 2023

TORINO – Nel gioco del calcio, come in ogni altro sport, oltre gli allenamenti, partite, tattica e tutto il mondo che gira intorno vi è, non meno importante, la questione del cibo. Chef di primo ordine, dietologi, maestri di sostanze nutritive, vengono chiamati a tenere a regime l’alimentazione degli atleti. Uno dei cuochi stellati che da oltre 40 anni rende il suo servizio a tante società si chiama Marco Neri.

Il suo curriculum parla chiaro; il Tardini di Parma, Silvio Piola di Novara, il Rigamonti di Brescia e altre società minori ma sempre servite al massimo delle sue possibilità. Dopo una pausa dal mondo del pallone dedicata alle strutture importanti private nel 2015 riceve una chiamata dal direttore generale dell’Hesperia Calcio di Nichelino.

La sua dimensione di chef cambia completamente, perché oltre a gestire il bar e il ristorante all’interno della struttura grazie anche ad una splendida realtà famigliare, lavora come cuoco nelle mense di grandi fabbriche, entrando come super tifoso nelle simpatie della società e dei giocatori di tutte le categorie dai grandi ai più piccoli. Ma come spesso capita nella vita i problemi di salute determinano certe scelte. Due anni dopo, il mitico “Chef” deve arrendersi al suo fisico non potendo più sopportare lo stress di lavorare praticamente h24, promettendo di non prendere più impegni “sportivi”.

Detto fatto? Ma anche no, non è mai stata nell’indole di Marco Neri arrendersi e non aiutare gli altri. Nel 2022 il Moderna Mirafiori lo richiama per un’ennesima sfida nel cercar di rivalutare l’impianto a livello strutturale e gastronomico. Il compito eseguito alla perfezione si deteriorò nei mesi successivi per divergenze che si completarono con il fallimento della società. Per la stagione 2023 altra società illustre nella prima cintura torinese lo chiama per avere i suoi servizi, ormai famosi nel campo sportivo.

L’Ardor di San Francesco al campo lo assume come gestore del bar e di tutto l’impianto. I risultati non tardano arrivare con una massiccia clientela duplicata e più dal suo arrivo. Marco è una delle persone più passionali, generose, e di cuore mai conosciute. Non dal 100% nelle cose che fa ma molto di più. I suoi figli sono degni eredi degli insegnamenti del padre e la sua consorte è l’esatto equilibrio che una famiglia deve avere. Marco Neri oltre che ad essere un supremo “chef” è un accentratore di bontà sia culinarie che umane.

Nel mondo del calcio alle volte egoista lui riesce a trovare quella luce che ti fa uscire dal tunnel, riesce cono sguardo, una parola a farti stare bene, e questo va oltre ad essere un semplice chef stellato.

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *